Incredibile ma vero. Dopo tanto (ma davvero tanto), penare appresso a Vista che schiacciava col suo imponente peso un oggetto che dovrebbe essere leggero in ogni sua declinazione come un UMPC, ho deciso grazie anche al supporto del mitico Matteo, di tirar via il vecchio e non caro Vista per installare un’audace Ubuntu Remix (distro espressamente nata e ritagliata per i NetBook.

Ho tribolato un po’ all’inizio. Ora usavo un’immagine corrotta ora scappava fuori un altro problema. Problemi di vecchiaia dato che ricordavo poco del mondo Linux.

Alla fine tutto è andato per il verso giusto ed ora vi sto scrivendo proprio dall’UMPC con Ubuntu Remix Up-Installed-and-runing.

Performance non paragonabili nemmeno con la buona volontà.

La chiavetta Vodafone Key funziona di suo senza alcun magheggio anche se per sfruttare al max la velocità disponibile dovrò farne.

Il touch screen non funziona…ma anche chi se ne importa: funzionerà grazie a degli script che ho trovato e che installerò.

Funziona la rotazione dello schermo e tutto il resto, sostanzialmente, senza grossi pianti, anzi.

Lo SnapView (che ho anche sbloccato dalla castrata configurazione avendo ora un WindowsMobile quasi standard) resta e deve restare assolutamente per consentire l’uso dello slot per sim card. In pratica, ve la faccio breve, tutto lo snapVue viene collegato e visto da Linux come un device USB. Quindi accendi e conneti il modem HSDPA sotto SnapVue e Linux vede una internet key, grosso modo.

Ah, installato quasi ogni software, utile e non utile ed ho ancora 35gb di spazio su disco (considerando anche l’uso di disco per la partizione di SWAP).

Ora mi accingo ad installare e configurare altri componenti. Vorrei anche arrivare a fare tuning di quanto già installato e testare le performance ora che, a mio avviso, anche i consumo di batteria si deve essere ridotto. Considerate che ora, appena il sistema non percepisce interazione (a cominciare dal boot dove tutti stanno di fronte al pc attendendo…), diminuisce la luminosità in favore di un risparmio di energia.

A presto per eventuali aggiornamenti.

Davide.

2 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *