Cara “Poste” ti scrivo…che adesso mi adiro un po’!

Cara (non in senso affettivo ma pecuniario) Poste ti scrivo, per dirti che il tuo servizio che per anni è stato oggetto di scherno e derisione da parte dei tuoi utenti, adesso è arrivato, probabilmente, al fondo del fondo. Costretti ad accettare che diversi Paesi extracomunitari (ma non più solo loro, purtroppo), si rifiutino di spedire in Italia, costretti a […]

Read more